mercoledì 14 dicembre 2016

Novembre - Bagaglio culturale

Andiamo a commentare libri, film e serie tv letti e visti questo mese:

BAD MOMS
film comico
Niente di speciale, ma tenendo basse le aspettative ci si fa qualche risata.
Giudizio: scontato ma simpatico
http://d2x3wmakafwqf5.cloudfront.net/wordpress/wp-content/blogs.dir/73/files/2016/08/giphy11.gif


THE GOOD PLACE
telefilm comedy-fantasy (NBC) - stagione 1a (9 puntate da 20 minuti) 
L'idea di base del telefilm è originale e la storia è piacevole. Finito l'effetto novità dei primi episodi, arriva velocemente un senso di già visto, con puntate piuttosto simili tra loro, ma l'umorismo bizzarro cattura l'attenzione e fa venir voglia di continuare la visione.
Giudizio: semplice ma efficace
http://67.media.tumblr.com/5e09196df43ed36cd47246c5e537a371/tumblr_o7v24jGMvZ1vvi3bvo1_500.gif

martedì 1 novembre 2016

Ottobre - Bagaglio culturale

Ottobre segna il ritorno delle serie tv invernali e l'inzio di tanta roba nuova. Ma proprio tanta, ormai la mia watch-list è infinita, ma perlomeno mi sto tenendo qualcosa per dicembre, che è sempre fiacco di novità.
Tra le novità è sicuramente degna di nota "This is us", una delle serie più emozionanti che abbia mai visto, mentre tra i ritorni il più atteso era Black Mirror, che si sta rivelando anche migliore delle stagioni precedenti.
Andiamo a commentare libri, film e serie tv letti e visti questo mese:

AQUARIUS
drammatico (NBC) - stagione 2 (13 puntate da 40 minuti)
Dopo una prima stagione pregna di tantissime situazioni diverse che si alternavano con disinvoltura, Aquarius ci ha riprovato, aggiungendo pure alle varie sottotrame anche una serie di flashforward. Esperimento riuscito.
La seconda stagione risulta davvero coinvolgente e ci trasporta agilmente da una storia all'altra: Sam Hodiak che cerca di barcamenarsi tra il lavoro in polizia e le vicende personali, Brian Shafe che si ritrova nuovamente nella spirale della droga, Charmain Tully che si deve costantemente mettere alla prova, Charles Manson e la sua costante discesa nella follia, che porta a fondo anche quelli che gli stanno intorno. E poi tutti gli altri, che pur essendo personaggi secondari hanno il loro spazio, nella cornice della Los Angeles di fine anni '60, tra le lotte per l'uguaglianza razziale e la guerra del Vietnam.
Peccato per la cancellazione.
Giudizio: ottimo
https://66.media.tumblr.com/dc9fa847dca907112301b4543708cb80/tumblr_o8wo2w1MOJ1qbz44lo1_500.gif

martedì 4 ottobre 2016

Settembre - Bagaglio culturale

Andiamo a commentare libri, film e serie tv letti e visti questo mese:

IO PRIMA DI TE - Jojo Moyes
romanzo 
Non il massimo dell'originalità nella trama eppure lo stile rapido e divertente cattura fin da subito e trascina fino alla fine, passando agilmente da situazioni che suscitano risate sguaiate a scene struggenti che colpiscono nel profondo (sì, ho pianto davvero tantissimo).
Il libro viene spacciato come una storia d'amore, probabilmente perché è quello che fa vendere al giorno d'oggi, ma a mio parere la storia è concentrata principalmente su Louisa, una ragazza che si accontenta di essere anonima finché non scopre il suo potenziale, e la storia d'amore è "solo" una parte del viaggio alla riscoperta di se stessa.
L'autrice introduce con sensibilità diversi argomenti delicati che caratterizzano i personaggi principali, mostrandoci la sua versione ma senza risultare pesante, ed è in grado di creare personaggi secondari non banali, senza paura di dargli caratteristiche poco piacevoli pur di renderli realistici, distanziandosi dal classico romanzetto rosa.
Giudizio: commovente e divertente
http://66.media.tumblr.com/083f15f5a9993aee5628193e42d3cfc4/tumblr_o6mnh46HOM1ulesryo1_500.gif

sabato 3 settembre 2016

Agosto - Bagaglio Culturale

Agosto: tempo di vacanze, di giornate in spiaggia e di letture leggere.
Sì, lo ammetto, sono tornata a leggere Sparks per recuperare qualche suo libro che ancora mi mancava e devo ammettere che, pur nello scontato lieto fine, Sparks è l'unico di quegli scrittori seriali che sfornano un libro all'anno, in grado di creare storie davvero diverse tra loro che non facciano cadere le braccia per la banalità.
Mese un po' fiacco in quanto a serie tv, ma la nuova stagione televisiva sta arrivando e tra le serie che riprenderanno e quelle nuove che ho già messo nella watchlist non so proprio come farò.


IL MEGLIO DI ME - Nicholas Sparks
romanzo sentimentale 
Classica storia d'amore tormentata ma che si trasforma in qualcos'altro e chiude con un finale a sorpresa; nella sua semplicità è un libro ben scritto e che trascina fino alla fine.
Giudizio: interessante
http://www.reactiongifs.com/wp-content/uploads/2013/02/jlaw-nod.gif

mercoledì 10 agosto 2016

Luglio - Bagaglio Culturale

Mentre in Italia luglio significa repliche di "La nostra amica Robbie" (la rifanno pure quest'anno? Non ho il coraggio di controllare.), in America si rifanno gli occhi al Comic-Con di San Diego, dove si sguazza tra interviste con i cast, dettagli dai set e tantissimi trailer per le nuove uscite. Vogliamo parlare di cosa ci aspetta al cinema e in tv? Troppa roba, gente, troppa roba. Poi come faccio ad avere una vita sociale?


OUTLANDER
telefilm fantasy, sentimentale, drama - stagione 2 (13 puntate da 50-80 minuti)
Dopo un'ottima prima stagione, forte di una storia innovativa e coinvolgente, Outlander si è messa alla prova con la seconda, dimostrando senza dubbio di essere all'altezza del successo ottenuto. Ulteriore plauso per essere stata in grado di superare i libri da cui è tratta che, escluso il primo, io ho trovato piuttosto noiosetti.
Le sostanziali differenze che hanno scelto di applicare rispetto all'originale, soprattutto  per quanto riguarda l'ordine degli eventi, hanno dato maggior suspanse alla trama e le inevitabili esclusioni di qualche approfondimento non hanno pesato sullo svolgimento della storia. Il cast continua a mostrare il suo affiatamento, evidente e fondamentale per la buona riuscita del tutto, sapendo presentare al meglio sia le scene leggere e divertenti che quelle drammatiche.
E ci tengo anche a dire che la sigla è davvero magnifica, con una canzone che è impossibile non canticchiare e le immagini che si aggiornano a seconda del trama generale.
Giudizio: promosso
https://49.media.tumblr.com/fe679b0a06281af62f9d845c56d2bc79/tumblr_o5rlynvFte1tm4sm4o1_500.gif

domenica 3 luglio 2016

Giugno - Bagaglio Culturale

Dopo la fine di gran parte del palinsesto americano in maggio, giugno potrebbe essere il mese per recuperare e rimettersi in pari con le serie arretrate, ma per me di solito significa cominciare nuova roba a caso, giusto per aggiungere serie da guardare ad una lista già lunghissima.


VIKINGS
serie Historical drama, Action-Adventure (History) - stagione 4a (10 puntate da 40 minuti)
Alla quarta stagione Vikings ha ancora tanto da dire sulle vicende di Ragnar, Lagherta, Bjorn, Rollo e company e lo fa molto bene.
La trama è sempre coinvolgente, con un'impressionante attenzione ai dettagli che permette intrecci tra le diverse storyline, e gli attori sono scelti alla perfezione, senza eccezione, a cominciare da Travis Fimmel.
Comunque Ragnar fattone è divertente quasi quanto Rollo studente zuccone.
Giudizio: da vedere
http://66.media.tumblr.com/894e403d20e55ba27a688463a45c29d2/tumblr_o8v0kxLVCQ1qf2armo3_r1_400.gif

martedì 28 giugno 2016

"The Wind of Winter" GoT 6x10 - Recensione

 The prince that was promised
WOW!
Questo sì che è un episodio: ho trattenuto il respiro, urlato e sospirato. E tutto questo nei primi tre minuti di riepilogo degli episodi precedenti, figuriamoci nel resto della puntata.
È stato il finale perfetto per una stagione decisamente notevole, un finale che è riuscito a dare spazio a tutte le storyline, regalandoci tante soddisfazioni e grandi aspettative per il prossimo anno.

mercoledì 22 giugno 2016

"Battle of the Bastards" GoT 6x09 - Recensione

90 minuti di applausi.
Questo sì che è stato un episodio mozzafiato.
Se ancora c'erano dubbi, abbiamo appurato che Jon Snow non sa niente (anche se poi di coraggio ne ha da vendere), ma per fortuna una Stark con il cervello c'è: ha i capelli rossi e il cuore di ghiaccio. #TeamSansa
Ci sono stati persino dei passi avanti nella storyline di Meeren: che sia la volta buona che Daenerys parte?

martedì 14 giugno 2016

"No One" GoT 6x08 - Recensione

Doveva succedere prima o poi. Dopo un'ottima stagione in cui ogni episodio è stato avvincente e ben costruito, l'ottavo si è rivelato decisamente sotto tono, per la decisione di portare off-screen episodi importanti, ma soprattutto per alcune scelte piuttosto banali e scontate.
Sì, sto parlando della storyline di Arya.
Sono così delusa, che non trovo neanche le parole.
Non fraintendetemi, questo è proprio quello che aspettavo: Arya è partita per Braavos perché non aveva più famiglia ed era pronta ad abbandonare perfino la sua identità, l'unica cosa che la legava ancora al suo passato. Invece paradossalmente questa esperienza le è servita per ritrovare la vera se stessa, portandola a pronunciare orgogliosamente "Sono Arya Stark e sto tornando a casa." E con alle spalle di un allenamento di tutto rispetto, completo di combattimenti al buio e la capacità di prendere l'identità di altri, che di certo non fa mai male e le sarà molto utile in futuro.
Fantastico.
Il problema è il modo in cui si è arrivati a tutto questo. Sarà che ormai mi ero costruita tutti questi castelli in Arya, che avremmo visto scambi d'indentità pazzeschi e sotterfugi complicati, e invece Arya si era fatta cogliere assolutamente impreparata dall'Orfana, facendosi mezza sbudellare, ma riuscendo comunque ad avere la meglio su di lei.
Capisco che ci fosse della logica nelle tracce insanguinate e nella grotta buia, ma tutto si è concluso in modo piuttosto telefonato e prevedibile fin da quando ha messo piede in quel posto.
Mi sono sfogata, andiamo a rivedere cosa è successo in questo episodio.

martedì 7 giugno 2016

"The Broken Man" GoT 6x07 - Recensione

In questa puntata il primo colpo di scena ce lo piazzano così, ancora prima della sigla, così poi abbiamo quei tre minuti di ta-ta-tatata-ta-tatataaaa per metabolizzare.
Gente, nascondete i polli, il Mastino è tornato!
http://snowbyrdn7.tumblr.com/post/145505989136/the-reawakening-of-the-hound-those-in-his-path
Sandor Clegane è sopravvissuto al combattimento con Brienne (ma d'altronde lo sappiamo che in Game of Thrones, se non vedi il cadavere, il personaggio non è morto. E talvolta anche se lo vedi.), salvato da Fratello Ray e vive in questa piccola comunità sfogando la sua rabbia con la legna.
La pace dura poco, però, perché un gruppo della Fratellanza senza Vessilli uccide tutti i suoi nuovi compagni, costringendo il Mastino a riprendere le armi per vendicarsi.

domenica 5 giugno 2016

Maggio - Bagaglio Culturale

Maggio, mese di tanti finali di stagione e dei temutissmi upfront in cui vengono decisi i palinsesti delle maggiori reti televisive americane. Come al solito gli americani non si smentiscono e rinnovano le peggio porcherie per poi cancellare meraviglie come Galavant. Senza parole! #MoreGalavant
Per fortuna ci pensa Bryan Cranston a risollevarci il morale: l'avete visto il suo Super Sweet 60?
Questo mese, tra le altre cose, mi sono divorata anche la "Trilogia del cornetto" di Wright: ineguagliabile!


BETTER CALL SAUL
serie crime drama, black-comedy (AMC) - stagione 2 (10 puntate da 50 minuti)
Continua la scoperta delle vicende che hanno portato James McGill a diventare Saul Goodman, l'eccentrico avvocato di Walter White. La seconda stagione non ha nulla da invidiare alla precedente in quanto a regia e a capacità attoriale del cast e la storia continua a stupire in ogni episodio.
La parte più interessante è l'attenzione che viene riservata ai minimi dettagli e il modo in cui questi vengono usati per ampliare la trama, riproponendo una stessa vicenda da un altro punto di vista.
Giudizio: imperdibile
https://media.giphy.com/media/MpNIVImGyVM2I/giphy.gif

martedì 31 maggio 2016

"Blood of My Blood" GoT 6x06 - Recensione

Puntatina più lenta del solito ma che mette le basi per lo sviluppo di diverse storyline e che comunque non ci risparmia qualche colpo di scena.

Si ricomincia da dove ci aveva lasciato l'ultimo episodio: in un bagno di lacrime per la morte di Hodor Bran e Meera in fuga dai non-morti e dagli Estranei. Mentre Meera tira la carretta, letteralmente, Bran continua ad avere visioni senza però riuscire a controllarle (vedi fine articolo) e i due vengono presto circondati. Inaspettatamente, però, arriva in loro soccorso un cavaliere dal volto coperto (ma diciamocelo che quegli occhi sono inconfondibili) che gli salva le chiappe.
http://67.media.tumblr.com/c735864dc217e167df4af65262f05dc7/tumblr_o80bp8TJO01rszoo3o6_r1_250.gif
 

martedì 24 maggio 2016

"The Door" GoT 6x05 - Recensione

http://indeannabones-xoxo.tumblr.com/post/144830494074/everybody-in-the-game-of-thrones-fan-base-right
Questa sesta stagione di Game of Thrones continua a sorprendere e a salire di livello... ed era anche ora, direi.
Aiuta il fatto che le varie storyline siano meno spezzettate e questo ci consente di essere maggiormente coinvolti dai diversi personaggi. Qualche volta anche troppo.
Sento uno spiffero, qualcuno chiuda la porta per favore. (troppo presto?)

http://67.media.tumblr.com/5347afc5c2972d9853ea1a839ecde016/tumblr_o7ni6fjSva1sgmc2zo1_250.gif http://66.media.tumblr.com/21b2cbb3b28fc77accb8b7c72b634bc6/tumblr_o7ni6fjSva1sgmc2zo2_250.gif
Alla Barriera, Sansa riceve un messaggio di Baelish e lo raggiunge a Città della Talpa, dove lui cerca di spiegare il suo comportamento e le sue mancanze con qualche scusa banale: "Scusa se non ti ho risposto al cellulare, sai che a Nido dell'Aquila non prende mai." "Quando mi hanno detto che Ramsey alza spesso le mani, pensavo intendessero che gli piace fare la ola." "Sapevo che gli piacciono i cani, credevo fosse un tipo da chihuahua".

martedì 17 maggio 2016

"Book of the Stranger" GoT 6x04 - Recensione

http://67.media.tumblr.com/68a51bd2c40a410a89c628cc62afa66a/tumblr_o79iqf3PV41rp74xfo2_500.gif
Attenzione signori e signore! Ci troviamo di fronte a una puntata in cui sia Daenerys che Sansa fanno cose. Cioè prendono decisioni, inventano piani, impongono il loro punto di vista. Fanno davvero cose. Non so se fosse mai successo o se succederà di nuovo, ma godiamocela finché dura.

Alla Barriera Jon Snow è intento a preparare la valigia, con solo costumi e pantaloncini corti 'che si è un po' rotto di tutta sta neve e vuole andare in spiaggia, mentre Edd l'Addolorato cerca di convincerlo a restare: "Hai fatto un giuramento." "Già finché morte non ci separi. E io sono morto, quindi..." "Ma io pensavo..." "I miei stessi fratelli mi hanno accoltellato. Per quanto mi riguarda: Ciaone!"

martedì 10 maggio 2016

martedì 3 maggio 2016

"The Red Woman" GoT 6x01 / "Home" GoT 6x02 - Recensione

Finalmente è tornato Game of Thrones. (Lo so, lo so, è iniziato già domenica scorsa, ma la mia voglia di recensire era pari a zero.)
Ma bando alle ciance: è tempo di ricominciare con il fantasy che è ormai un appuntamento imperdibile e fortunamente i primi episodi fanno ben sperare, dato che queste prime due puntate sono già state migliori di gran parte della stagione precedente.
Pronti a scoprire se finiranno prima gli Stark o chi vuole ucciderli? O a capire quali altri modi escogiterà stavolta Daenerys per non partire per Westeros? Pronti a rovinare amicizie al FantaGoT?

domenica 1 maggio 2016

Aprile - Bagaglio Culturale

Finalmente sono ritornati grandi serie di cui sentivamo la mancanza, prima fra tutti Game of Thrones ovviamente, che ormai è diventato un appuntamento imperdibile. Ma speriamo che questa nuova stagione sia migliore della precedente.
Grande ritorno anche per Orphan Black, ripartita subito col botto riuscendo a stupire anche questa volta, e per Outlander che sembra aver preso un buon ritmo fin da subito. Se siamo fortunati riuscirà a eguagliare la prima stagione, superando la pesantezza dei libri successivi al primo.
Questo mese anche l'attesa notizia di una serie su The Punisher: non vedo l'ora.
Intanto iniziano finalmente ad arrivare foto di Neil Patrick Harris nei panni del Conte Olaf sul set di Una serie di fortunati eventi, creando molta aspettativa. E arriva pure qualche foto dal set di Baywatch, che non guasta mai.
Ma per favore smettiamola con queste foto dal set di Una mamma per amica, perchè il mio cuore non può reggere ulteriormente. Dateci le nuove puntate!
Andiamo a commentare libri, film e serie tv letti e visti questo mese:

SHAMELESS
serie dramedy, black-comedy (Showtime) - stagione 6 (12 puntate da 50 minuti)
Stagione pazzesca per una serie che riesce sempre a rinnovarsi, mostrandoci trame variegate che stupiscono ogni volta, senza paura di trattare anche argomenti scottanti.
Non si può fare a meno di amare i Gallagher, anche soprattutto quando fanno una marea di stronzate. Cioè sempre.
Giudizio: imperdibile
http://m2.paperblog.com/i/314/3140294/recensione-shameless-603-ghost-your-baby-L-u5e1Kx.gif

sabato 2 aprile 2016

Marzo - Bagaglio Culturale

Andiamo a commentare libri, film e serie tv letti e visti questo mese:

MAN SEEKING WOMAN
serie commedia romantica, commedia surreale (FXX) - stagione 2 (10 puntate da 20 minuti)
Questa serie non smette mai di stupire: ogni singolo episodio è diverso da qualsiasi altra cosa abbia mai visto, è intelligente e divertentissimo, ma lascia anche spazio per far riflettere. Cosa si può volere di più?
Giudizio: geniale
http://4.bp.blogspot.com/-oF2NbsEpth0/VoUVV3pngaI/AAAAAAAAAVE/EvJQpIZAgas/s1600/josh.gif

mercoledì 2 marzo 2016

Febbraio - Bagaglio culturale

Febbraio e già volato via e non me ne sono accorta.
È stato un mese un po' fiacco per quanto riguarda libri, film e telefilm, tranne il bingewatching di Daredevil che però in effetti è sufficiente da solo per alzare la media di tutto il mese.
Poi devo ammetterlo: pensavo che Grey's Anatomy fosse morto e sepolto. E invece negli ultimi tre episodi, due sono stati davvero splendidi, tra i migliori di tutta la serie.
Per finire, l'ultimo weekend ha unito tutto il mondo con la cerimonia degli Oscar... ma io non ancora avuto il tempo per vederlo, quindi ne riparliamo la prossima volta.

martedì 1 marzo 2016

Quanto è preciso "Joy"? - Domanda & risposta

http://cinecaverna.altervista.org/wp-content/uploads/2015/08/joy-poster-large.jpg
Joy Mangano è la celebre inventrice e donna d'affari americana, che ha sfruttato la sua genialità per rivoluzionare la vita delle casalinghe, una piccola invenzione alla volta.
Il film "Joy" è liberamente ispirato alla sua vita e a quella di altre donne simili a lei.
Infatti, mentre la prima versione della sceneggiatura era praticamente una biografia, una volta che David O. Russell è salito al comando come regista ha riscritto la storia e ora il film è per il 50% sulla Mangano e il rimanente su altre donne coraggiose che lo hanno ispirato. Il risultato è una personaggio interessante e risoluto, di cui però non viene mai specificato il cognome.
Andiamo quindi ad analizzare quali delle caratteristiche principali del film sono tratte dalla storia vera della Mangano e quali no.

martedì 2 febbraio 2016

Gennaio - Bagaglio culturale

Il nuovo anno è cominciato subito con una pessima notizia: il sesto libro de "Le cronache del Ghiaccio e del Fuoco" non uscirà prima dell'inizio della nuova stagione televisiva.
Infatti George R. R. Martin ha spiegato sul suo blog che la scrittura si è rivelata molto più lenta del previsto, anche a causa della pressione che sente sulle spalle. La delusione è tanta perché per quei lettori che sceglieranno di continuare a guardare la serie, gli spoiler saranno assicurati, ma per quanto mi riguarda credo che in fin dei conti sia possibile godersi dei romanzi di questo calibro pur conoscendo già alcuni dei fatti raccontati.
E personalmente se devo scegliere tra avere subito un libro mediocre o aspettare un po' per un libro degno di Martin, non ho alcun dubbio: preferisco aspettare, perché so che ne varrà la pena.
Questo mese è stato caratterizzato anche dall'inizio di due serie fantasy, che preannunciano risultati opposti:
The Shannara Cronicles è tratta dai romanzi di Terry Brooks, in particolare dal secondo (sto leggendo il primo, quindi non conosco la storia) e racconta l'avventura della principessa elfa Amberle, del mezzelfo Wil e della nomade Eretria, in viaggio per salvare le Quattro Terre dall'esercito demoniaco. La prima metà di stagione è stata caratterizzata da un ritmo piuttosto alto, che coinvolge in questa storia non ancora perfettamente definita ma tutto sommato non malvagia.
Al contrario Shadowhunters, la seconda occasione di trasposizione per i libri di Cassandra Clare dopo il flop del film, sta tentando di spiccare in tutti i modi con il suo racconto di shadowhunter, demoni e vampiri ma il risultato è piuttosto ridicolo. E non parlo solo del moccio fluo in testa a Clary.
Altra novità di gennaio, quella per cui sono più emozionata, è stato l'annucio che Netflix sta producendo Haters Back Off, la serie su Miranda Sing. Adoro la particolare ironia di Colleen Ballinger-Evans su youtube e sinceramente non vedo l'ora.
Ma bando alle ciance e andiamo a commentare libri, film e serie tv letti e visti questo mese:

venerdì 1 gennaio 2016

Dicembre - Bagaglio Culturale

Dicembre è il mese in cui i parenti invadono la casa sentendosi in diritto di mangiare il tuo cibo, canticchiare canzoni di Natale e soprattutto parlare.
In tv non si trova niente che non sia un film di Natale di quelli visti e rivisti (e se per caso non l'hai già visto ci sarà un motivo, no?) e come se non bastasse i telefilm americani vanno in pausa per mesi ("che bello fare le pause" [cit.]).
Per fortuna quest'anno ero pronta e mi sono lasciata appositamente qualche telefilm per il periodo festivo. Falalalala...


BLINDSPOT
crime drama (NBC) - stagione 1a
Dopo un inizio deludente, Blindspot si sta rivelando piuttosto avvincente, soprattutto nel mistero che sta alla base dei tatuaggi, che finora ci hanno descritto solo tramite qualche piccolo flashback e su cui ripongo grandi speranze.
Giudizio: interessante.
https://38.media.tumblr.com/740ac9af49eb0fa71a64d83b9d2ce253/tumblr_nvfxp7Yb5y1upvr5ao1_400.gif